Lunedì - Venerdì 8:30 - 13:00 / 15:00 - 19:30 - Sabato 08:30 - 13:00

.



Purtroppo quando si presentano quelle condizioni di salute della madre o del bambino che giustificano il mancato allattamento al seno in forma temporanea o definitiva, diventa indispensabile far ricorso ai latti formulati.
ℹI latti formulati destinati ai lattanti sani (latti di inizio)  hanno come componente di base il latte vaccino, modificato  per quanto riguarda la concentrazione di diversi parametri secondo le indicazioni ESPGHAN  recepite dalla  Direttiva 2006/141/CE.
🍼Le PROTEINE contenute nel latte vaccino sono maggiori e devono essere quindi drasticamente ridotte.
(La normativa consiglia da un minimo proteico di 1,8 g/100kcal ad un massimo di 3 g/100 kcal).
🍼Il contenuto di LATTOSIO del latte vaccino è inferiore rispetto al latte umano, pertanto i latti formulati devono essere addizionati di lattosio che, oltre a fornire galattosio per lo sviluppo del sistema nervoso del neonato, svolge importanti funzioni a livello intestinale, dove influisce positivamente sullo sviluppo della microflora, sull'assorbimento di acqua e contribuisce alla giusta consistenza delle feci.
Sulla confezione del latte che sceglierete insieme alla vostra pediatra lo troverete sotto la voce Carboidrati.
🍼La concentrazione di LIPIDI TOTALE tra latte artificiale e umano è identica (37 g/l) ma cambia profondamente la qualità dei lipidi presenti.
È per questo motivo che ai latti formulati vengono addizionati acidi grassi essenziali come DHA (Acido docosaesanoico, uno dei famosi Omega ), acido linoleico e acido arachidonico.
Non mi dilungo sulle loro molteplici funzioni ma ricordo che sono importantissimi per la funzione delle membrane cellulari e quindi indispensabili per l' accrescimento del bambino!
🍼Nei latti formulati, in genere, si tende ad incrementare il contenuto  di VITAMINE in quanto meno assimilabili rispetto a quelle del latte umano.
Le Vitamine sono nutrienti essenziali per i processi metabolici particolarmente nel periodo di sviluppo.
🍼Poiché l'elevato tenore salino del latte vaccino può causare un affaticamento  per il neonato a livello renale, i latti formulati sono sottoposti a trattamenti tecnologici che riducono la concentrazione salina totale.
La disponibilità nel latte vaccino e umano di alcuni MINERALI è molto diversa e, per far fronte ai bisogni del neonato, i latti formulati vengono addizionati di sali di calcio, fosforo e ferro.

⚠️L’Organizzazione Mondiale della Sanità RACCOMANDA  l’allattamento esclusivo al seno almeno per i primi 6 mesi di vita del bambino ma se questo non è possibile per una serie di problematiche tipo:
-condizioni di salute del bambino (per esempio un bimbo prematuro, presenza di intolleranze, malattie genetiche)
-condizioni di salute della madre
(per esempio assenza di latte, uso di farmaci etc..)
diventa indispensabile far ricorso a latti artificiali SUPPORTATI DALL'AIUTO DEL VOSTRO PEDIATRA.
Per qualsiasi altra informazione o curiosità scriveteci o passate in farmacia!

Buona Giornata!
Dr.ssa Chiara