Lunedì - Venerdì 8:30 - 13:00 / 15:00 - 19:30 - Sabato 08:30 - 13:00

.

Sembrerà ovvio e scontato ma per assumere un farmaco ci vuole SEMPRE e SOLO l'acqua!
 
⚠️Invece tante  volte non lo è, rischiando di annullare l’efficacia del farmaco o di incorrere in effetti collaterali.
Come mai?
 
1-Tutti i farmaci vanno presi con l’acqua, perché è una molecola inerte che non interferisce con l'assorbimento di altre sostanze, meglio in abbondante quantità per facilitare la dissoluzione e l’assorbimento. 
 
2- Tutte le conoscenze che abbiamo in merito all’attività, all’assorbimento, al metabolismo del farmaco, sono state studiate usando l’acqua.
 
3- Il succo di #pompelmo sembra innocuo e di per sé lo è, ma non per assumere alcuni medicinali; preso in grande quantità fa aumentare di molto i livelli ematici di molti farmaci. 
 
4- L’ alcol-farmaci è imprevedibile e pericolosa. Addirittura da vietare quando si assumono farmaci che agiscono sul Sistema Nervoso Centrale come ad esempio ansiolitici, antidepressivi, antistaminici, in quanto l’alcol ne potenzia gli effetti sedativi. Inoltre l’alcol potenzia l’effetto irritativo dei farmaci antinfiammatori sulla mucosa gastrica, quindi possono essere più dannosi per lo #stomaco
 
5- Non parliamo di tossicità, ma è consigliato evitare caffè, tè, cacao e coca cola, che contengono #caffeina e altre sostanze leggermente stimolanti. 
 
6- Capita che alcune sostanze presenti negli alimenti si leghino ai farmaci impedendone l’assorbimento. Accade ad esempio con alcuni antibiotici: le tetracicline e la ciprofloxacina, si legano al calcio presente soprattutto nel #latte e nei #latticini e non sono più assorbite , riducendo così l'effetto del farmaco.
 2.jpg
▶️ E se hai dubbi, chiedi consiglio al banco!